Intenzione di Preghiera
 
ULTIME NOTIZIE

VEGLIA DI PREGHIERA
Veglia di preghiera in occasione della Canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II

VIA CRUCIS A SAN PAOLO
La sera dell'11 aprile 2014 la Basilica Ostiense ha spalancato le porte per accogliere i sacerdoti e i fedeli, rappresentanti delle sei parrocchie limitrofe, che hanno attraversato le vie cittadine cantando e commentando le stazioni della Via Crucis.

 Roma, 30/07/2014




Basilica di San Paolo Preghiere Eventi Servizi Notizie Anno Paolino Info Orari

MOSTRA SUL CONCILIO VATICANO II
Il 25 gennaio 2012 nella Pinacoteca della Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura è stata inaugurata dal Segretario di Stato la mostra “Sanctus Paulus Extramoenia et Oecumenicum Concilium Vaticanum II”.

 
 
Sanctus Paulus extra moenia
et
Concilium Oecumenicum Vaticanum II
 
25 gennaio 2012 – 24 novembre 2013
 
 
Pinacoteca del chiostro della Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura
 
 
 
http://www.basilicasanpaolo.org/rcm/foto1/1v__Page1.jpg
 
L’11 ottobre 2012 segna il 50° anniversario dell’apertura del Concilio Vaticano II. San Paolo fuori le Mura intende celebrare con viva partecipazione l’importante ricorrenza, ma desidera farlo a partire dalla festa della Conversione di San Paolo, che liturgicamente è celebrata il 25 gennaio.
 
Infatti, fu proprio il 25 gennaio 1959 che il Papa Giovanni XXIII, dopo la solenne funzione in Basilica, facendo visita all’annesso Monastero Benedettino volle annunciare ai Cardinali e alle personalità presenti e, pertanto, a tutto il mondo la volontà di indire un “nuovo” Concilio per la Chiesa.
 
La Basilica di San Paolo fuori le Mura è unita per mezzo di un vincolo speciale alla memoria del Beato, che ha scelto il tempio dedicato all’Apostolo delle Genti per divenire anch’egli voce del Padre, messaggero di quelle speranze e rinnovamenti che il Concilio Vaticano II avrebbe elargito in grande abbondanza.
 
La Basilica Papale e l’Abbazia di San Paolo fuori le Mura sentono forte il dovere di celebrare, con opportune iniziative rivolte ai pellegrini e turisti che visitano il sacro tempio paolino, i due storici momenti ecclesiologici: l’annuncio e l’apertura del Concilio Vaticano II.
 
 
Bolla di apertura del Concilio
 
Il 25 gennaio 2012 Sua Santità Benedetto XVI ha presieduto nella Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura i Secondi Vespri della Solennità della Conversione di San Paolo, chiudendo nel contempo la XLV Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Dal 26 gennaio 2012 il pubblico ha la possibilità di accedere all’esposizione presso la Pinacoteca della Basilica, dove appaiono reperti e documenti strettamente collegati alla figura di Giovanni XXIII e al Concilio Ecumenico Vaticano II, dal momento dell’annuncio alla solenne apertura nella Basilica di San Pietro in Vaticano dell’11 ottobre 1962. Il programma delle iniziative, incoraggiate dal Card. Francesco Monterisi, Arciprete della Basilica, e dal Rev.mo Padre Edmund Power, OSB, Abate di San Paolo, prevede inoltre incontri e convegni e si protrarrà fino al 24 novembre 2013, in occasione della chiusura dell’Anno della Fede indetto dal Santo Padre Benedetto XVI per rievocare nei cuori e nelle menti l’abbondanza di frutti nati dallo storico Concilio.
 
http://www.basilicasanpaolo.org/rcm/foto1/IMG_3465__Page1.JPG
 
Il 25 gennaio 2012 le Poste Vaticane celebrano l’anniversario dell’annuncio del Concilio con uno speciale Annullo Postale, posto su cartoline che ritraggono l’interno e la facciata esterna della Basilica, con ai lati i due “medaglioni” di Giovanni XXIII e di Benedetto XVI.
 
Il titolo dell’originale esposizione allestita in Pinacoteca è Sanctus Paulus extra moenia et Concilium Oecumenicum Vaticanum II. In un’area di circa 300 metri quadrati vengono presentati reperti artistici e manoscritti d’epoca, alcuni dei quali particolarmente suggestivi.
 
I visitatori possono ammirare, in una grande teca di cristallo, 4 dipinti della prima metà del Seicento, raffiguranti gli Evangelisti: è il Vangelo a rappresentare la centralità del messaggio teologico ed ecclesiologico del Concilio Vaticano II.
 
 
Segretario di Stato Card. Tarcisio Bertone inaugura la mostra
 
Su un grande pannello dorato, posto al centro della lunga parete laterale, campeggia lo stemma di Giovanni XXIII, il titolo dell’esposizione e un monitor, dove scorrono le immagini di repertorio associate alla voce viva di Giovanni XXIII. Sulla parete opposta, sopra il calco della lastra marmorea posizionata sopra la tomba di San Paolo, vi è lo stemma di Benedet-to XVI.
 
Sulla parete di fondo, una gigantografia in bianco e nero rievoca la cerimonia di apertura del Concilio nella Basilica Vaticana. A sinistra di chi guarda, è riprodotta la Bolla di apertura del Concilio, la Humanae salutis, a destra l’epigrafe, presente nell’Abbazia, posta a ricordo dell’annuncio dato da Giovanni XXIII.
 
Sul pavimento, una lastra in acciaio traforata al laser ripropone al visitatore la pianta della Basilica, del Chiostro e, opportunamente evidenziato, il luogo esatto della sala del Monastero dove, nel ’59, il Papa diede l’annuncio.
 
Vi sono poi le copie anastatiche di tre pagine dell’edizione de “L’Osservatore Romano” dedicate, con articoli e immagini, ai fatti del 25 gennaio 1959.
 
Fotografie in bianco e nero del 1959 e dell’11 ottobre 1962, elaborate in digitale, scorrono su due monitor, come pure le immagini fotografiche delle pagine della Bolla di Indizione, comprese quelle con le firme del Pontefice e dei Cardinali. In una teca vicina è pure presentata la copia, del tutto simile all’originale, della stessa Bolla.
 
In altre teche, anch’esse allarmate e videosorvegliate, trovano posto: un ostensorio in argento dorato, un calice con patena e mestolino in argento dorato donati all’Abbazia dal Papa Giovanni XXIII proprio nel corso della visita compiuta 53 anni fa; il Motu Proprio del 5 giugno 1960 per la costituzione della Commissione preparatoria del Concilio; sue due monitor scorrono armoniose numerose immagini fotografiche del ’59 e del ’62.
 
http://www.basilicasanpaolo.org/rcm/foto1/IMG_3194__Page4.JPG
Ampio spazio è dedicato ai reperti filatelici e numismatici dell’epoca: un foglietto di francobolli del 2009 per il Cinquantenario della convocazione del Concilio Ecumenico Vaticano II, aventi per soggetto la formella bronzea della Porta del Bene e del Male in San Pietro in Vaticano di Luciano Minguzzi; 7 buste filateliche, con il primo giorno di emissione, 13 giugno 1961, per il XIX Centenario della venuta di S. Paolo a Roma; 5 buste filateliche con il primo giorno di emissione, 30 ottobre 1962, per l’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II; due copie della serie divisionale fior di conio del 1962, con altrettante copie della “prova in argento”; 2 Ordinanze della Pontificia Commissione dello S.C.V. che autorizzano le emissioni filateliche destinate a ricordare l’apertura del Concilio; una medaglia in argento del 1962, opera di G. Manzù, raffigurante sul dritto il volto di Giovanni XXIII e, sul retro, il Pontefice in atto di ricevere un padre conciliare e la scritta “una sancta catholica apostolica”.
 
                                                                                Calice con patena e mestolino donati all’Abbazia dal Papa Giovanni XXIII
 
Forte interesse è suscitato da alcuni documenti, provenienti direttamente dalla Segreteria di Stato. Si tratta di due pagine autografe del discorso del Papa pronunciato in San Paolo fuori le Mura il 25 gennaio 1959 e 2 pagine autografe delle note di preparazione del discorso che lo stesso Giovanni XXIII ha pronunciato in San Pietro, l’11 ottobre 1962, all’apertura del Concilio Vaticano II.
 
L’emozione, infine, raggiunge i cuori dei visitatori quando lo sguardo si sofferma su una fotografia in bianco e nero che ritrae l’allora Vescovo ausiliare di Cracovia, Karol Wojtyla, seduto durante una delle riunioni conciliari. E accanto a quella foto, a quel volto che infonde sicurezza e serenità, trova posto il “passaporto di servizio” che la Santa Sede rilasciò a S.E. Mons. Wojtyla con i visti delle Ambasciate d’Italia e di altri Paesi, affinché il futuro Beato Giovanni Paolo II potesse dare il proprio contributo in qua-lità di Padre Conciliare e visitare la Terra Santa.
 
Il contributo di San Paolo fuori le Mura è dato con l’obiettivo di evocare in un luogo così sacro e così ricco di storia le memorie degli avvenimenti che hanno rinnovato la Chiesa, rendendo grazie a Dio per il suo dono ineffabile (2 Cor 9,15) nel Cristo Gesù, a lode della sua gloria (Ef 1,12), per virtù dello Spirito Santo (Sacrosanctum Concilium 6, 4 dicembre 1963).
 
 
  UFFICIO STAMPA
NEWS

Calendario Eventi e Visite
(riferirsi all'Italiano):
  
 

<<  LUGLIO 14  >>
L   M   M   G   V   S   D
  01   02   03   04   05   06
07   08   09   10   11   12   13
14   15   16   17   18   19   20
21   22   23   24   25   26   27
28   29   30   31  





 
  Le Catechesi del Santo Padre
  su San Paolo



Intenzione di Preghiera

Chiunque voglia può inviare le proprie preghiere attraverso il formulario qui di seguito

Copyright © 2014 Basilica Papale San Paolo fuori le Mura - made in Bycam